Il Reiki

Ideogramma reiki-01

REIKI: DEFINIZIONE

Reiki significa energia vitale Universale, l’Energia che permea ogni essere vivente, ogni or- ganismo, la natura, l’universo stesso. Reiki é anche il nome della Disciplina che ci permette di ricevere e trasmettere in modo naturale l’Energia Vitale. Si tratta di una Disciplina Olistica atta a ristabilire l’Equilibrio Energetico nell’essere umano, negli animali, piante, in tutto ciò che vive. L’Operatore di Reiki, detto anche Operatore Reikologo, durante i trattamenti, non cede la propria Energia, ma la prende dallo “spazio quantistico” e la canalizza. per questo motivo si rivitalizza anche lui.

L’Energia si trasmette principalmente attraverso il tocco delle mani, ma anche attraverso il delicato massaggio, sfiorando le zone corporee interessate, il soffio, gli occhi, il lieve picchiet- tio con le mani, la digito-pressione su determinati punti corporei. Tale contatto stimola anche l’attività energetica individuale, restituendo alla persona un rilassamento graduale e profondo. Il Reiki non é sostitutivo né alternativo alle terapie mediche, ma integra ed affianca la Medici- na Convenzionale.

Ideogramma reiki-01

Descrizione della figura:

L’Operatore del Benessere Reiki é una Figura che opera in piena autonomia nel campo del benessere individuale e sociale, attraverso un metodo bioenergetico naturale non invasivo di origine Giapponese. E’ in grado di contribuire al miglioramento della qualità della vita e del benessere psicofisico spirituale dell’individuo. L’Operatore Professionista di Reiki interviene principalmente col tocco delle mani che si posizionano sulla persona (vestita) da trattare, a contatto o a una variabile da 3 centimetri a 20 centimetri di distanza, seguendo una mappa corporea. In casi specifici anche attraverso tecniche antiche giapponesi di delicato strofinamento e leggero picchiettamento con i palmi delle mani sulle zone corporee da trattare. Quindi, trasmettendo energia vitale, contribuisce al miglioramento della qualità della vita della persona stessa, al fine di riequilibrare e mantenere lo stato di benessere inteso nella sua globalità, considerando l’individuo come entità indivisibile sul piano energetico, psicofisico e spirituale. Egli stimola la forza vitale e la spontanea capacità dell’individuo di auto equilibrarsi e autoregolarsi.

3-01

Conoscenze (sapere):

L’Operatore del Benessere REIKI deve possedere conoscenze approfondite di Reiki in tutti gli stili e tecniche, dalle origini al tempo attuale e l’attenzione continua rivolta alla sua evo- luzione e varie applicazioni del metodo nella vita attraverso ricerche, studi, aggiornamenti e sperimentazioni. E’ considerata d’importanza fondamentale per la formazione dell’Operatore Reiki anche la conoscenza di materie come: Basi di Anatomia, Fisiologia, Endocrinologia, Psicologia, PNEI, Psicologia, Fisica Quantistica e Medicina Esponenziale.

Abilità operative (saper fare):

L’Operatore del Benessere Reiki deve essere in grado di esprimere capacità atte a ristabilire l’Equilibrio Energetico nell’essere umano, negli animali, piante, in tutto ciò che vive.Egli interviene principalmente col tocco delle mani che si posizionano sulla persona da trattare, a contatto o a una variabile da 3 centimetri a 20 centimetri di distanza, seguendo una mappa corporea. In casi specifici agisce anche attraverso tecniche antiche Giapponesi di delicato strofinamento e leggero picchettamento con i palmi delle mani sulle zone corporee da trattare. L’Operatore, trasmettendo energia vitale, contribuisce al miglioramento della qualità della vita della persona stessa, al fine di riequilibrare e mantenere lo stato di benessere inteso nella sua globalità, considerando l’individuo come entità indivisibile sul piano energetico, psicofisico e spirituale. Stimola la forza vitale e la spontanea capacità dell’individuo di auto-equilibrarsi. L’Operatore, durante i trattamenti, non cede la propria Energia; La prende dallo “spazio quantistico”, la canalizza, rivitalizzando anche sé stesso.

Comportamenti (saper essere):

L’Operatore del Benessere Reiki deve essere veritiero, onesto, riservato. Di mentalità aperta, disposto a prendere in considerazione idee o punti di vista alternativi. Dotato di capacità di comunicazione interpersonale, deve saper illustrare all’utente le differenti opzioni di trattamento e comprenderne le richieste. Coscienzioso, conscio che il trattamento è una tecnica non vitale, dunque dovrà essere commisurata alle effettive esigenze del cliente. Riflessivo e prudente, l’Operatore del Benessere Reiki deve astenersi da eccessive semplificazioni o complicazioni. Deve avere coscienza della sua missione.